Progetti d'integrazione

Con il sostegno della Commissione Federale degli Stranieri CFS, e in parte dei Cantoni Argovia, Basilea Città, Basilea Campagna e Soletta anche nell'anno 2007-2008 la Fondazione FOPRAS ha realizzato 3 progetti d'integrazione per la popolazione migrante.

 

Progetto PRIMOS - É bello diventare anziani ...

Il progetto si è svolto nel 2007. Per le informazioni, vai alla pagina Progetto Primos.

 

Progetto Lysistrata - Formazione per mediatori culturali

Il progetto era rivolto ai mediatori culturali che avevano seguito il corso di base nell'ambito del progetto "Internetz" e che avevano acquisito le loro prime esperienze sul campo nei contatti con le istituzioni, le autorità e le famiglie interessate. Il progetto intendeva fornire loro una formazione supplementare nel settore dell'autocompetenza e della competenza comportamentale.

Il programma ha visto la realizzazione di un modulo formativo di 48 ore e la costruzione di un gruppo di intervisione, con l'intento di costruire una rete di contatti con le istituzioni cantonali.

Il progetto è stato realizzato a Basilea con 19 partecipanti.

 

Progetto Risveglio - Non è mai troppo tardi per l'integrazione

Il progetto ha offerto un corso e varie forme di consulenza individuali per migranti anziani e invalidi. Il progetto ha offerto sostegno psicosociale a persone della terza età in questioni che concernevano la salute, il tempo libero, la formazione, la famiglia e questioni giuridiche. L'obiettivo principale era la promozione di un processo di integrazione e di una partecipazione attiva dei migranti anziani alla vita sociale, culturale e politica del paese d'accoglienza. Il progetto intendeva aiutare gli anziani a superare l'isolamento sociale e a abbattere le barriere linguistiche e culturali nei contatti con le istituzioni locali.

Nell'ambito del progetto sono state organizzate assemblee informative sui seguenti temi:

  • AVS e pensionamento
  • accordi bilaterali Svizzera-UE
  • tempo libero e pensionamento
  • salute e anzianità
  • presentazione di istituzione per la terza età: Pro Senectute, Spitex, case di riposo, servizi sociali
  • volontariato

Il progetto è stato seguito a Basilea da quasi 40 anziani. La realizzazione del progetto era collegata alle attività del Gruppo Terza Età della FOPRAS.

Nel Canton Soletta il progetto è stato realizzato su un doppio binario: gli incontri hanno avuto luogo sia a Soletta che a Olten. A Soletta i partecipanti sono stati 25, a Olten 27.

 

Progetto Arcobaleno - Mondi che si incontrano ...

Il progetto ha inteso facilitare l'accesso ai servizi psicosociali e sanitari alla comunità straniera. A tale scopo, il progetto ha proposto un corso di formazione per persone chiave e mediatori culturali. Il corso era rivolto a persone che sono attive nell'associazionismo.

I corsisti hanno imparato a indirizzare i connazionali bisognosi di aiuto e di assistenza alle istituzioni e alle autorità competenti. I corsisti hanno preso conoscenza dei progetti, dei consultori e dei servizi sanitari esistenti e potranno facilitare il contatto tra essi e i migranti. L'obiettivo principale era la creazione di una rete di persone chiave.

Il progetto è stato finanziato dalla logo della GGG Gesellschaft für das Gute und Gemeinnützige di Basilea e dal Forum für Integration und Migrationsfragen Basilea Campagna.

Il progetto è stato realizzato contemporaneamente a Basilea e Soletta.

Manifestazione di chiusura

Le 15 partecipanti al corso, tutte donne e originarie di sei paesi (Italia, Portogallo, Ex-Iugoslavia, Spagna, Filippine e Cina) sono state premiate nella manifestazione pubblica di chiusura del progetto Arcobaleno Basilea tenutasi sabato 23 ottobre 2004 nei locali della scuola elementare SEIS. La responsabile del progetto Nella Sempio ha potuto dare il benvenuto alle partecipanti, ai loro familiari e a vari ospiti interessati.

Nella Sempio ha illustrato ai presenti in una breve relazione gli obiettivi e i contenuti del corso. Quindi hanno preso la parola le protagoniste del corso che hanno riferito sulla loro esperienza.

L'ambasciatore filippino in Svizzera e la Presidente della FOPRAS hanno infine consegnato alle partecipanti il meritato attestato di frequenza. A Nella Sempio è stato invece regalato un bellissimo mazzo di fiori come ringraziamento per il suo impegno.

La serata è terminata con un gustosissimo buffet multiculturale preparato dalle partecipanti al corso.

Vai alla galleria delle immagini della manifestazione di chiusura del progetto Arcobaleno

 

Progetto Die Brücke - Gruppo di genitori italiani

Il progetto “Die Brücke” vuole dare un impulso per la creazione di un gruppo di genitori italiani che, essendo confrontati con i problemi scolastici dei propri figli, desiderano cogliere la possibilità di contribuire attivamente a risolvere tali problemi migliorarando le proprie capacità di affrontarli e le proprie competenze che riguardano la comunicazione.

Il lavoro con il gruppo di genitori ha lo scopo di valorizzare sia risorse individuali che collettive e di permettere loro di aumentare la capacità di risolvere problemi. Oltre a ciò vuole contribuire a migliorare le relazioni tra la famiglia italiana e la scuola svizzera offrendo ai genitori la possibilità di acquisire nuovi modelli di comunicazione e alla scuola la possibilità di aquisire maggiori cognizioni circa i modelli culturali proposti da famiglie italiane residenti nel solettese.

Il progetto, avviato nell'autunno 2002 a Soletta, ha visto la partecipazione di 9 coppie di genitori italiani. Il progetto è terminato nel mese di giugno 2004.